La pratica

Il Nei Qi Gong (o Nei Gong o Nei Kung) ha come scopo quello di aprire le porte del Dan Tian, riempirlo di Yin/Yang Qi e consolidare questo riempimento.

Per poter arrivare a questo risultato molte scuole taoiste hanno elaborato svariate metodiche.
Alcune hanno elaborato un approccio più morbido al problema, altre uno più diretto e duro.

La rigida disciplina cinese spesso partiva dal presupposto che doveva essere fatta una selezione di massa per scegliere, fra i molti pretendenti, quelli che veramente fossero adatti e pronti per essere istruiti ed iniziati a questo percorso.
Per questo s’imponevano agli allievi esercizi preparatori durissimi, spesso inutili, se non allo scopo di scoraggiare quelli dotati di poca volontà.
Chi li superava dimostrava che era pronto e che aveva sicuramente le basi per proseguire.

Il nostro metodo cerca di integrare in un percorso coerente una via iniziatica accessibile a tutti.
La sola selezione sarà la volontà d’apprendimento e la dedizione alla pratica, senza la quale nessun risultato può essere conseguito.

Il metodo è strutturato in 6 pratiche di base e 6 pratiche superiori.

Con la prima pratica di base iniziamo lo studio di una forma di Qi Gong, proveniente dalla tradizione dell’Emei Shan, che ha molteplici obiettivi.
Fisicamente essa sblocca la circolazione energetica attraverso esercizi posturali, anche piuttosto intensi, che aprono le singole articolazioni e liberano i percorsi dei meridiani.

Questa sequenza, chiamata XING SHEN ZHUANG GONG, è "Il metodo di riunificazione dello Shen, il senza forma, lo spirito che aspira al cielo, nello Xing, il contenitore, la forma, il telaio strutturante".

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione ma si avvale solo cookie di tecnici e di parti terze per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso.
Proseguendo nella navigazione se ne accetta l’uso. Per ulteriori dettagli può consultare la pagina cookie policy.