Andrea

Il mio incontro con il Nei Qi Gong non è stato casuale nè improvviso. La mia passione per le arti marziali mi aveva portato negli anni a conoscere il QI GONG quale stupenda disciplina finalizzata alla ricerca dell'equilibrio fra mente e corpo e al mantenimento di uno stato di salute psico-fisica più completo..

..Io sono sempre rifuggito dal dare facile credito a qualsivoglia teoria,scuola di pensiero o disciplina che si attribuisca poteri non riproducibili e sperimentabili dall'essere umano COMUNE...

..Cosa vuol dire tutto questo? Soltanto che quando ho deciso di farmi curare attraverso il Nei Qi Gong dal mio maestro-terapeuta l'ho fatto si per l'enorme fiducia che ripongo nella sua persona, ma con un atteggiamento mentale che definirei di studio, di pacata attesa verso un processo che può verificarsi tanto quanto non.

E con questo atteggiamento abbiamo entrambi intrapreso la strada, i nostri incontri si sono susseguiti per diversi mesi con una frequenza inizialmente alta, poi più bassa fino a divenire non più di 2 al mese. Se volete conoscere la mia sensazione durante ogni terapia posso spiegarla molto facilmente, in quanto era fondamentalmente un senso di "protezione", avvertivo l'operato di qualcuno che voleva il mio bene e usava la sua straripante energia per raggiungere lo scopo. Quando poi vedemmo, anche con l'ausilio degli strumenti medico-diagnostici, che la mia formazione benigna era notevolmente ridotta, nessuno dei due rimase estasiato o gridò al miracolo. Pensammo semplicemente che lui, un uomo, aveva favorito nel migliore dei modi il mio, anzi il nostro essere in armonia con la natura. In fondo nessuno potrebbe affermare con sicurezza se la guarigione avveniva per merito della trasmissione energetica del Nei Qi Gong, per un fenomeno di suggestione psicologica o per altro, ma a nessuno dei due interessava avere delle conferme assolute, poiché era innegabile che quel qualcosa aveva cominciato a succedere quando era cominciata la pratica, e ciò era l'unica cosa importante. Già, anni di studio e di impegno da parte di Costantino per non avere nessuna certezza...solo la gioia di ottenere il bene di qualcuno.... SOLO?! Ma non stiamo forse parlando di AMORE verso il prossimo? E quale altra forma di energia può essere più importante dell' AMORE, universale, terreno e trascendente, e sul cui valore assoluto poco c'e' da discutere. Dobbiamo solo imparare a "praticarlo" di più...

Un saluto a tutti da Andrea Andrea T.

 

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione ma si avvale solo cookie di tecnici e di parti terze per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso.
Proseguendo nella navigazione se ne accetta l’uso. Per ulteriori dettagli può consultare la pagina cookie policy.